14 Aprile 2020

Preferisci ascoltare piuttosto che leggere?

Questa è la nota audio di questo articolo.

Sono 10 le domande più frequenti che mi vengono rivolte dagli albergatori che vogliono capire come specializzarsi nell’accoglienza dei cicloturisti.

In questa puntata del mio podcast…

0.26″ Domanda n.1: Cosa non può mancare in un hotel (non strettamente bike) che ospita ciclisti?

Per rispondere a questa domanda è necessario partire dall’assunto che essere bike hotel non significa semplicemente ospitare ciclisti/cicloturisti. Infatti si possono distinguere almeno 3 diversi livelli di strutture ricettive specializzate nell’accoglienza dei cicloturisi a seconda del proprio prodotto cicloturistico  e quindi dei servizi offerti e garantiti:

  • il livello sufficiente;
  • il livello ottimo;
  • il livello eccellente.
4.11″ Domanda n.2: Quali sono le dimensioni ottimali di una bike room?

Anche qui dobbiamo fare una piccola premessa, ovvero la bike room non è semplicemente un deposito: è il punto di partenza e di arrivo dei ciclisti, ogni giorno, durante la loro permanenza nel tuo hotel. 

Svolge quindi un ruolo importante nel complesso dell’esperienza ciclistica che la struttura ricettiva è in grado di far vivere ai cicloturisti.
Ipotizzare delle dimensioni e dei costi è piuttosto difficile dato che dipende da molti fattori:

  • disponibilità di un locale libero da adibire a bike room
  • target dei ciclisti che vuoi intercettare (ricorda che “tutti i ciclisti” non è un target)
  • target della tua struttura ricettiva
  • quello che viene chiamato “evergreen potential”, ovvero vuoi realizzare la bike room solo per seguire un trend del mercato oppure ci credi realmente e continuerai ad investire in questo target di mercato anche tra 5-10-15 anni?

LEGGI ANCHE: Bike Hotel: cosa sono, cosa offrono, quali sono i requisiti e i servizi minimi, come diventarlo

8.48″ Domanda n.3: È essenziale avere una guida cicloturistica interna come servizio?

La risposta a questa domanda dipende naturalmente da quale livello di bike hotel aspiri a diventare. Se aspiri al livello ottimo ed eccellente è fondamentale che sia interna, viceversa l’importante è essere in grado di assicurare il servizio di “tour guidati su richiesta”. 

Attenzione però… la guida svolge un ruolo fondamentale in quanto incide in maniera diretta sull’esperienza che i ciclisti possono vivere nel tuo hotel, migliorandola o peggiorandola. Presta quindi attenzione alla selezione di questa persona. 

9.42″ Domanda n.4: È fondamentale avere delle bici top di gamma a disposizione degli ospiti ciclisti?

Per essere un vero e proprio Bike Hotel non è fondamentale avere delle bici top di gamma. Ancora una volta quello che è fondamentale è essere in grado di garantire il servizio noleggio bici. Tuttavia va detto che le bici top di gamma suscitano sempre un certo interesse rispetto ad una entry level o una bici di fascia media.

Considera poi che in base al target di ciclisti al quale ti rivolgi, alcuni cicloturisti sono già proprietari di bici top di gamma e si aspettano di trovarle anche nel tuo Hotel. 

10.21″ Domanda n.5: Come si attira una clientela bike in un luogo in cui il cicloturismo non è ancora sviluppato?

Non esistono ricette magiche. Cerchiamo di scomporre la domanda: quante prenotazioni da parte dei ciclisti ti servono per considerare l’investimento accettabile? Fissa innanzitutto degli obiettivi, lavoro a ritroso impostando dei sotto-obiettivi chiari in termini quantitativi e basati su una tempista precisa. E poi definisci la tua strategia di marketing per raggiungere quell’obiettivo, effettuando test continui. Non dimenticare che oggi esistono ben 19 canali di marketing. 

12.27″ Domanda n.6: Quali informazioni “bike” devono conoscere le persone dello staff che si occupano dell’accoglienza / front office?

Indubbiamente devono conoscere tutti i servizi per i ciclisti che offre la tua struttura ricettiva e le modalità di fruizione degli stessi, oltre ad una minimia conoscenza di quanti e quali percorsi può realizzare un cicloturista ospite a partire dell’hotel.

Facciamo però degli esempi concreti:

  • info relative al noleggio bici (sia esso interno o esterno)
  • tipologia di bici disponibili a noleggio: muscolari o a pedalata assistita
  • brand delle bici
  • percorsi migliori da pedalare nella zona
  • orari in cui è disponibile il bike manager della struttura
  • chi sono le guide
  • numero di tour giornalieri
  • modalità di prenotazione dei tour giornalieri

Tuttavia va detto che le persone del tuo staff possono studiare tutto sul mondo delle due ruote, sull’esperienza ciclistica che la struttura offre e tantissime altre nozione importantissime. Ma è improbabile che riusciranno a trasmetterle adeguamente ad un ciclista senza essere mai montate in sella ad una bici.

14.21″ Domanda n.7: Quali sono i pilastri del marketing per bike hotel?

Per rispondere a questa domanda ho preso in prestito 5 delle 22 immutabili leggi del marketing valide non solo per i Bike Hotel: 

  • legge della leadership
  • legge della categoria
  • legge della prospettiva
  • legge della sincerità
  • legge delle aspettative
16.41″ Domanda n.8: Quali sono le skills che dovrebbe avere una buona guida? E come valutarla?

Ne ho parlato approfonditamente nella mia guida, Bike Hotel: cosa sono, cosa offrono, quali sono i requisiti e i servizi minimi, come diventarlo

18.30″ Domanda n.9: Come valutare il grado di difficoltà di un sentiero?

Ne ho parlato approfonditamente in questo articolo: come valutare il grado di difficoltà di un sentiero per mountain bike: ecco la scala che utilizzo (e che dovresti utilizzare anche te).

21.15″ Domanda n.10: Quali siti consigli dove poter scaricare mappe .gpx dei percorsi?

Esistono tantissimi siti internet dai quali poter scaricare percorsi .gpx da Strava, a Garmin Connect, a Komoot, Outdooractive, Ride with Gps, GPSies, Wikiloc, etc. etc. 

Ma te lo sconsiglio vivamente.

I percorsi rappresentano la motivazione principale che spinge l’utente in una determinata destinazione, ovvero in una determinata struttura ricettiva.

Se quindi l’utente trova nei siti internet di tutte le strutture di quella destinazione i medesimi percorsi, le medesime informazione raccontate tutte nello stesso modo, senza differenziazione, cosa capisce? 

Che c’è un appiattimento dell’offerta e che quindi non c’è una reale differenza tra una struttura ricettiva e l’altra.

E quindi su cosa baserà unicamente la sua scelta? 

Ovviamente sul PREZZO.

Il mio consiglio è quindi quello di creare percorsi ed esperienze ciclistiche altamente personalizzate in modo tale da uscire dalla sanguinosa battaglia basata sul prezzo.

Accedi GRATIS ai miei contenuti esclusivi

✔️ Strategie di marketing che utilizzo quotidianamente
✔️ Indagini di mercato sul cicloturismo e i bike hotel
✔️ Casi studio: ad es. come ho aumentato del +21% le richieste di vacanza in bici con una unica email di benvenuto.
Tag:, , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *